Questo servizio fotografico realizzato da Alessio Guarino riguarda una casa…una casa rossa

Questo progetto è nato dalle visioni di due uomini: il talentuoso artista messicano  Martin Soto Climent e il geniale architetto Giorgio Zaetta.

Dentro la casa rossa c’è una ragazza, questa ragazza è Alice Nart. Alice veste i capi Lavanderia18.

Questo progetto di ampliamento crea un dialogo tra la vecchia casa e il suo bosco…unendo il calore di una al fascino dell’altro.

Al rigore della scala di metallo uniamo una camicia grigia con collo alla coreana e piccoli bottoni a pressione. Alle venature del pavimento in legno, un pantalone con le piences e risvolti, realizzati in lana pied di poulle.

Alla grande sedia di legno e seduta di paglia intrecciata, uniamo una maglia di lana grigia melange con cucitura centro davanti.

Alla calda luce del tramonto che filtra tra gli alberi e la grande vetrata, uniamo una camicia a quadri vichy, con collo alla coreana e bottoni a pressione, su morbidi pantaloni a palazzo grigi di lana.

Il tempo si ferma nella casa rossa e la luce filtrata dagli alberi cambia velocemente, come lo fa a queste altitudini nella stagione fredda.

Ogni attimo ha il suo fascino e la sua identità, il sole cala rapidamente ma i pensieri rallentano e il bosco li avvolge.

La casa rossa è come un caminetto acceso in un freddo inverno, un grande albero in un prato d’estate, un salotto di foglie tra la brezza autunnale. La casa rossa è casa!

Updating…
  • Nessun prodotto nel carrello.